Come sbrinare il freezer


Ghiaccio freezer

Sbrinare un freezer non dotato di tecnologia “no frost” è un’operazione da eseguire periodicamente, soprattutto quando lo strato di ghiaccio presente sulle pareti raggiunge un certo spessore. Prima però di spiegare quali sono i metodi più efficaci per sbrinarlo velocemente, iniziamo col capire perché e come si forma il ghiaccio all’interno del congelatore.

Tutte le volte che dobbiamo tirare fuori o sistemare qualcosa, e dunque apriamo lo sportello anche se per pochissimi secondi, inevitabilmente entra aria umida e calda che si tramuta in brina quando entra in contatto con le pareti del freezer. A lungo andare lo strato diventerà sempre più massiccio e si rivelerà necessario procedere alla sbrinatura, per far sì che il freezer si mantenga al massimo delle sue prestazioni. Sarà necessario farlo almeno due volte all’anno, o comunque prima che il ghiaccio superi i 5 millimetri di spessore.

Scopriamo dunque come sbrinare il freezer nel modo migliore!

Procedimento per sbrinare il freezer spento

In linea generale, prima di sbrinare il congelatore conviene sempre staccare la spina. Dunque ecco spiegato il metodo tradizionale per un risultato più che accurato: procedete scollegandolo dalla presa di corrente, dopodiché svuotatelo – avendo cura di inserire i cibi surgelati dentro una borsa termica per tutto il tempo necessario – e aspettate che il ghiaccio inizi a sciogliersi da solo. In alternativa, potete velocizzare il procedimento sistemando all’interno del freezer una pentola piena di acqua calda, in modo tale che i vapori agiscano facendo sciogliere il ghiaccio sulle pareti. Una volta sciolto, pulite il congelatore utilizzando semplice acqua e bicarbonato, evitando i classici detersivi. Al termine dell’operazione asciugate il freezer (più è asciutto e meglio è) e riavviatelo.

Procedimento per sbrinare il freezer senza spegnerlo

Se dovete procedere alla sbrinatura ma non avete la possibilità di spegnere il freezer, vi consigliamo di non lasciare mai che si accumuli tantissimo ghiaccio. È infatti possibile sbrinarlo anche tenendolo acceso seguendo delle semplici indicazioni, sempre ricordando che questo metodo funziona solamente in presenza di quantità limitate di ghiaccio.

Procuratevi alcuni stracci e due secchi, uno vuoto e l’altro pieno di acqua molto calda. Imbevete uno straccio con quest’acqua e applicatelo sulla parete ghiacciata, per poi raccogliere il liquido con un altro straccio asciutto da strizzare all’interno del secchio vuoto.

A differenza del procedimento riguardante lo sbrinamento di un freezer spento, infatti, è meglio evitare di posizionare una pentola piena di acqua bollente dentro il congelatore, per non rischiare di danneggiare il motore creando un sovraccarico. Per aiutarvi potete servirvi di un apposito raschietto (attenzione a non utilizzare oggetti appuntiti come il cacciavite), anche se il metodo tradizionale è generalmente imbattibile.

Freezer e frigorifero “no frost”

Esistono poi dei freezer e dei frigoriferi che non necessitano di essere sbrinati, poiché costruiti utilizzando la tecnologia “no frost” che impedisce al ghiaccio di accumularsi: la brina, infatti, viene sciolta automaticamente non appena inizia a formarsi e, al contrario dei freezer tradizionali, aprendo il portellone evapora verso l’esterno. La tecnologia “no frost” è una prerogativa dei freezer di ultima generazione, per cui, se il vostro è un congelatore già abbastanza vecchio, sicuramente vi sarà utile seguire i procedimenti manuali descritti in precedenza.

Questo sito utilizza cookie tecnici per migliorare la tua navigazione. Clicca su Maggiori informazioni se vuoi saperne di più e su Accetto per dare il tuo consenso. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi