Come arredare una cucina


Cucina

La cucina è il vano in cui si trascorre gran parte del tempo che viviamo in casa. Oggi è particolarmente importante creare un ambiente funzionale, confortevole e pratico specie se il locale è ampio e spazioso perché sarà anche un luogo dove ricevere e ospitare le persone.

Arredare una cucina è dunque un passo da fare seguendo criteri ben definiti e precisi perché dalle scelte fatte dipenderà la comodità della stessa, a partire dalla predisposizione, dai materiali, dagli accessori e dalla praticità nel lavorarci. A seconda delle proprie esigenze si andrà a creare un locale funzionale e accogliente perché la cucina da sempre è l’anima della casa.

Cucina

Disposizione e tipologie di cucine

Organizzazione e comodità sono alla base di tutto. Per questo una delle prime cose da fare è scegliere di posizionare la cucina nella maniera migliore rispetto all’ampiezza del locale. Se si tratta di un piccolo spazio si predilige una cucina lineare, su una parete, che consente di avere tutto a portata di mano sfruttando con mobili e elementi pensili lo spazio a disposizione e di lasciare il resto dell’ambiente libero per tavoli e altri componenti di arredo. Se è possibile invece sfruttare due pareti si otterrà una cucina “a elle”, ciò vuol dire molti più metri attrezzati con anche la scelta di inserire nell’angolo il piano di lavoro, il lavandino o la zona cottura e gli elettrodomestici. Tra le tipologie di cucina molto in voga oggi c’è poi quella con penisola: questo elemento è funzionale e di design perché arreda solitamente locali grandi comunicanti tra loro. Può essere utilizzata come piano cottura o come tavolo per colazione e piccoli spuntini. Se lo spazio è ancora maggiore la cucina a isola è perfetta; è collocata a centro stanza e cattura la scena. Qui solitamente si dispone la zona cottura o il lavello e la parte inferiore può diventare un pratico contenitore. Non dimenticare in nessun caso di predisporre tutti gli scarichi e i collegamenti necessari.

Materiali e stili

I materiali con i quali arredare la cucina sono diversi e caratterizzano lo stile della composizione che andrete a creare. E’ in base al proprio gusto che si sceglierà una cucina classica o moderna, nel mezzo alcune sfumature che vitrano più dall’una o dall’altra parte. La cucina classica o rustica predilige senza dubbio il legno, ce ne sono di diversi tipi, colori e prezzi per soddisfare tutte le esigenze. La cucina moderna è generalmente laccata lucida, con elementi di design, colori anche forti o metallizzati che ben si sposano con elementi in acciaio. Più comune e via di mezzo tra i due stili è la cucina in laminato, un materiale resistenze e più economico che si può adattare a tanti ambienti: può essere colorato o effetto legno. Infine la cucina in vetro: è un materiale resistente e di qualità che arreda in maniera originale una cucina moderna e ben si sposa con il laminato. Tra i materiali da scegliere c’è quello del piano di lavoro che percorre tutta la cucina. Anche questo particolare è di estrema importanza perché il “top” è la parte più utilizzata e soggetta a graffi o abrasioni: si trovano piani in laminato antigraffio, in pietre naturali o in vetro.

Questo sito utilizza cookie tecnici per migliorare la tua navigazione. Clicca su Maggiori informazioni se vuoi saperne di più e su Accetto per dare il tuo consenso. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi