Porte filomuro: caratteristiche, vantaggi e quando sceglierle


Porta filomuro a battente

Le porte filomuro sono delle soluzioni d’arredo moderne ed intelligenti che consentono di camuffare gli usci sino a renderli parte integrante di una parete. Esse infatti vengono spesso pitturate della medesima tonalità del muro oppure trattate con la stessa carta da parati affissa sulla parete.

Non è rara comunque nemmeno la scelta opposta, ossia quella di valorizzare la porta giocando sui contrasti, magari cromatici, che caratterizzano l’ambiente. Questo particolare complemento d’arredo quindi offre una grande possibilità di personalizzazione.

Caratteristiche porte rasomuro

La cosa che più caratterizza le porte rasomuro è l’assoluta assenza di finiture esterne. Questo significa che esse sono prive di stipiti, ma anche di cornici e di coprifili. Tali assenze fanno sì che la porta in questione diventi praticamente complanare rispetto al muro di installazione. In poche parole, l’unico elemento che ad uno sguardo più attento può rivelare la presenza della porta è la maniglia. Nemmeno le cerniere infatti sono visibili dato che generalmente vengono nascoste dalla stessa apertura.

Infine la pratica abbastanza diffusa di dipingere questi usci della stessa tinta del muro o di rivestirli con la carta da parati impiegata per tappezzare il resto della stanza contribuisce ad un maggiore effetto mimetico.

Perché installare una porta rasomuro?

Partiamo dal presupposto che le porte raso muro vanno installate preferibilmente in fase di restauro o costruzione di un immobile e comunque prima di applicare l’intonaco.

In ogni caso, una volta scelto di montare una porta filomuro, sarà possibile godere di una serie di vantaggi. Primo tra essi è quello legato alla migliore integrazione degli ambienti. Questo significa che l’ideale continuità di una parete o dei muri che compongono una stanza non viene spezzata dalla porta. Il colpo d’occhio  risulta  quindi notevolmente migliorato. Proprio per questa ragione tali porte vengono in genere vendute allo stato grezzo e quindi personalizzate dall’utente. Ci sono realtà come http://www.in-door.it che vendono direttamente senza intermediari, garantendo il miglior rapporto qualità/prezzo e la possibilità di personalizzare le porte.

La soluzione rappresenta di per sé una scelta di una certa eleganza dato che, soprattutto nella versione che prevede un’apertura a pressione e non a maniglia, rende ben mimetizzate porte, ante di armadietti e piccoli sportelli.

Vantaggi porta filo muro

Uno dei vantaggi più apprezzati connessi all’uso di questa tipologia di porta comunque resta quello legato alla migliore gestione degli spazi: esse infatti consentono l’impiego di quasi il 10% in più della parete. Poca roba? Non proprio, soprattutto se si considera l’uso di una rasomuro a scomparsa in un piccolo appartamento.

Grazie a questo genere di porte tra l’altro gli ambienti possono risultare più omogenei e continui nello spazio: anche stanze diverse possono formare quindi una sorta di grande unità. Di contro, giocando con le tinte, si possono creare ambienti piacevolmente contrastanti. In ogni caso l’impiego di una filomuro permette di godere in misura maggiore della luce.

Un ulteriore vantaggio risiede nell’adattabilità di questo prodotto a tutte le tipologie di muri. Tra l’altro esso consente persino il passaggio di cavi elettrici a parete. A ben vedere le porte raso muro rappresentano delle soluzioni d’arredo sicuramente innovative ed originali, innegabilmente eleganti e vantaggiose.

Questo sito utilizza cookie tecnici per migliorare la tua navigazione. Clicca su Maggiori informazioni se vuoi saperne di più e su Accetto per dare il tuo consenso. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi