Termocopertura prezzi al metro quadro dei pannelli coibentati


Casa in costruzione

La termocopertura è un sistema per garantire l’isolamento termico degli edifici. Si tratta di pannelli coibentati che all’interno racchiudono materiale isolante.

Nei decenni scorsi le costruzioni non prevedevano un largo uso di tali materiali e le abitazioni non erano di conseguenza predisposte a climi molto rigidi o a estati torride. Il risparmio energetico e puntare all’ottimizzazione delle risorse è cosa abbastanza recente ed oggi si mira ad ottenere la massima efficienza.

Questo garantisce una netta riduzione dei consumi in bolletta, dovuta ad un uso più attento di termosifoni e impianti di riscaldamento.

Il materiale all’interno dei pannelli è chiuso da due lamine rigide, solitamente in metallo o in legno. L’isolante è di diverso spessore a seconda del tipo di pannello che lo riveste ed è prevalentemente usato il poliuretano.

Questo materiale, al quale sono aggiunti ritardanti di fiamma, ha un’alta resistenza al fuoco ed è impiegato in edifici industriali e commerciali. Anche la lana di roccia è un ottimo isolante, specie per le coperture ignifughe.

Le termocoperture per strutture industriali sono in genere lisce o grecate. Quelle a finto coppo sono invece impiegate soprattutto per abitazioni e si possono applicare anche su pendenze molto basse.

Termocopertura per isolamento esterno e interno

L’isolamento esterno di un edificio è quello che si effettua prima della posa del manto di copertura. I pannelli vanno sistemati sotto la copertura e possono essere di vario tipo.

Sono adatti allo scopo pannelli in lana di vetro, in lana di roccia, in fibra di legno, in poliuretano. Molto utilizzati anche i pannelli in polistirene e in sughero.

Invece nei sottotetti il materiale isolante va collocato direttamente sul solaio, con un intervento di installazione minimo. Qui sono impiegati rotoli di lana di vetro, di roccia o sughero.

Per ottenere risultati concreti ed un ottimo isolamento termico è bene che la copertura abbia uno spessore di almeno 12 cm.

Vantaggi della termocopertura

Che differenza c’è tra una copertura tradizionale e una termocopertura? Sono due cose completamente diverse, la seconda offre una miriade di vantaggi che la prima non può garantire.

La termocopertura è molto leggera, pesa dai 4 ai 10 kg al mq. E’ facile da posare e richiede poco tempo. Resiste bene alle sollecitazioni e ai cambiamenti climatici ed è disponibile in varie finiture.

Inoltre è compatibile con i tetti fotovoltaici e si può usare come copertura anche per i tetti curvi. Quella ad effetto coppo è un ottimo materiale per garantire l’isolamento termico in qualsiasi stagione.

Termocopertura prezzi al metro quadro

Il prezzo di una termocopertura al metro quadrato dipende da diversi fattori. Dallo spessore del materiale isolante, dal tipo di rivestimento delle facce esterne e dalla finitura.

Quella in alluminio o in acciaio è la più economica, ed è perfetta per un tetto industriale. I suoi prezzi oscillano tra i 10 e i 15 euro al mq.

La termocopertura ad effetto coppo ha prezzi più alti, 18-25 euro al mq, in base al tipo di finitura e al rivestimento esterno. I pannelli sono ricoperti da una vernice anticorrosione in modo da mantenerli in buono stato più a lungo.

I rotoli per sottotetto in lana di vetro sono più a buon mercato: costano circa 10 euro al mq e hanno uno spessore di 12 cm. Per pannelli in lana di roccia di 10 cm di spessore il costo varia tra i 10 e i 30 euro.

Esistono anche finiture anticate, impiegate in zone soggette a vincoli paesaggistici mentre le coperture in rame sono lasciate al naturale perché la loro patina ossidativa protegge il materiale.

Le misure di un pannello per la termocopertura varia a seconda del produttore ma rientrano tra gli 0,45 e i 3 metri di larghezza e tra 1 metro ed oltre 13 di lunghezza.

I costi di una termocopertura non si limitano però soltanto al materiale nuovo.  Bisogna considerare anche la rimozione e lo smaltimento della vecchia copertura, l’analisi della struttura del tetto e i lavori per la posa. In pratica i costi aggiuntivi saliranno a circa 30 euro al mq.

In ogni caso i prezzi della copertura e delle opere di posa variano da zona a zona. E’ consigliato farsi fare più preventivi da diverse ditte specializzate per capire quale sia l’offerta completa più vantaggiosa.

I pannelli sandwich, cioè quelli con all’interno il materiale isolante, possono essere applicati anche su edifici di nuova costruzione. Il tetto in questo caso viene dotato di pannelli autoportanti che costituiscono il solaio. In questo tipo di intervento il consiglio è quello di installare pannelli di uno spessore di almeno 18 cm.