Habitage

il blog dedicato alla casa

By

Casa con tetto in metallo: materiali utilizzati e vantaggi

Vivere in una casa con un tetto in lamiera oggi è possibile grazie all’impiego di questo materiale per edifici ad uso residenziale. In passato la copertura in metallo veniva usata per capannoni, attività commerciali e magazzini.

Oggi rappresenta una valida alternativa ai tetti tradizionali e un elemento estetico funzionale e bello da vedere. Spesso vengono utilizzate coperture in lamiera anche per le facciate degli edifici.

Non c’è soltanto la classica lamiera grecata, la più economica e basica, ma molte possibilità di impiego, a partire dal tipo di materiale. Influisce sulla realizzazione della copertura anche la forma della struttura e la portanza dei vari elementi.

In questo articolo vediamo quali materiali si possono impiegare per realizzare una copertura in metallo e quali sono i vantaggi di tale scelta.

Materiali utilizzati per realizzare un tetto in metallo

Acciaio galvanizzato, alluminio, lamiera, rame. Questi i materiali più indicati per le coperture in metallo come puoi vedere a questa pagina https://www.theskin.systems/tetto-in-metallo.asp. La scelta va fatta considerando il tipo di edificio da ricoprire e la zona in cui si trova. Da considerare anche le richieste della committenza, per ciò che riguarda l’estetica e la funzionalità.

Tetto in lamiera

La lamiera, da sempre utilizzata per coperture di strutture industriali, è un materiale leggero, semplice da posare e trasportare e molto economico.

Inoltre risponde bene alle sollecitazioni meccaniche, è resistente e si può scegliere in vari colori. Esistono vari tipi di lamiera: grecata, zincata e coibentata.

Tetto in lamiera grecata

E’ costruito con l’utilizzo di lastre metalliche grecate. La loro sagomatura può avere nervature rettangolari, triangolari o longitudinali trapezoidali. Sono lamiere molto sottili, con uno spessore che va da 0,4 a 3 mm, trattate in modo da proteggerle per una lunga durata nel tempo. Resistenza, estetica e funzionalità sono date in fase di lavorazione dalla formatura a freddo delle lamiere e dei nastri.

Tetto in lamiera zincata

In base al trattamento protettivo superficiale le lamiere si dividono in lamiere zincate, preverniciate e zincate alluminate (Aluzinc). Per ottenere un colore specifico si utilizzano le lamiere preverniciate, che garantiscono anche una buona durata nel tempo.

Tetto in lamiera coibentata

Le lamiere coibentate sono appositamente concepite per ottenere un alto livello di isolamento. Si utilizzano negli edifici residenziali per raggiungere buone prestazioni energetiche e acustiche in modo da arrivare alla classe A. Le lastre coibentate vengono anche definite pannelli sandwich perché tra due lamiere con diverse proprietà si inserisce il materiale isolante.

Coperture in alluminio

L’alluminio è un materiale molto versatile, che ben si presta alle coperture. E’ un ottimo isolante termico, resiste alla corrosione e offre molte opportunità di impiego personalizzabili. La sua durata nel tempo è stimata in circa 40 anni.

Coperture in acciaio

Molto economico e durevole negli anni, l’acciaio galvanizzato è l’ideale per coperture di edifici che si trovano in aree particolarmente umide. Una volta posate, le lastre vengono rivestite con uno strato di zinco, che le preserva dalla ruggine e dall’umidità. La durata di un tetto in acciaio galvanizzato è molto lunga e può rimanere intatto per 50 anni.

Tetto in rame

Il rame sarebbe il materiale migliore in assoluto, se non fosse per i suoi costi proibitivi. La scelta per questo motivo ricade quasi sempre su metalli meno costosi ma è leggero, resistente e semplice da manutenere. Pur perdendo nel tempo il suo colore naturale e la lucentezza per via dell’ossidazione dovuta agli agenti atmosferici, il rame si rivela un ottimo materiale per le coperture dei tetti.

Perché scegliere un tetto inmetallo

Un tetto in lamiera offre numerosi vantaggi, vediamo quali sono.

Velocità di posa

Si realizza molto velocemente e i tempi sono molto ridotti rispetto alla posa di un tetto tradizionale. Bisogna soltanto unire i grandi elementi preformati secondo lo schema. I bordi di ogni componente devono combaciare con gli altri ed il tetto in lamiera grecata è pronto.

Impermeabilità

Ottima l’impermeabilità che scongiura il pericolo di infiltrazioni di acqua. E’ una copertura molto resistente sia alle sollecitazioni meccaniche che alle basse temperature. Quasi impossibile provocare deformazioni e cedimenti, anche se si calpesta la lamiera.

Leggerezza

La leggerezza è un’altra importante prerogativa del tetto in lamiera. Pesa meno di un terzo rispetto ad una tegola e non va a caricare la struttura dell’edificio. Per questa caratteristica è possibile sovrapporre più strati in lamiera senza alcun problema.

Design

Linee pulite e moderne che ben si coniugano con l’ambiente circostante e diversi contesti abitativi. L’impiego dei tetti in lamiera per usi residenziali dà vita a soluzioni architettoniche belle da vedere, realizzabili anche su superfici enormi.

Prezzo

Le coperture in lamiera sono decisamente meno costose rispetto ad altri materiali e assicurano una lunga durata. Inoltre si riducono i costi relativi alla manutenzione futura, visto che ne richiedono pochissima. I pannelli in lamiera grecata o coibentati hanno prezzi che vanno dai 5 ai 7 euro al mq mentre quelli finto coppo possono arrivare a 10 euro/mq.