Habitage

il blog dedicato alla casa

By

Btu condizionatori: cosa sono?

Il caldo torrido e l’estate che sembra non finire mai: si può resistere alla voglia di comprare finalmente un condizionatore? Probabilmente no. Quando però, ormai sul punto di cedere e pronti ad usare diversamente i risparmi che avevate destinato ad una gita fuori porta, vi recate in negozio, puntualmente i dubbi vi assalgono:

“Quale sarà il condizionatore più adatto alle nostre esigenze? Quale potrebbe essere il giusto equilibrio tra risparmio ed efficienza? Cosa sono i BTU?”

Condizionatore

Per non rischiare di tornare a casa a boccheggiare anche stavolta, continuate a leggere questo articolo, chissà che non compriate finalmente il vostro condizionatore…

I BTU, questi sconosciuti…

Non abbiate paura di sigle ed acronimi: i BTU (British Thermal Unit)altro non sono che dei parametri atti ad indicare quanto è effettivamente potente il vostro probabile condizionatore e quanto può essere grande la stanza in cui, una volta collocato, agirà efficacemente.

Insomma per un ambiente di 100 metri quadri è impossibile utilizzare lo stesso climatizzatore che si adopererebbe per una stanzetta di appena 12 metri quadri… tutto qui! E’ a questo punto logico dedurre che maggiore sarà il numero di BTU più alto sarà il potere refrigerante (o riscaldante) di un apparecchio: niente di trascendentale insomma.

Comprare un condizionatore tenendo conto dei BTU

Adesso che finalmente avete capito cosa sono i BTU, siete entrati di diritto nella fase 2: scegliere, sulla base di questa ed altre informazioni, il climatizzatore più adatto a casa vostra.

Prima di tutto è bene far caso ad una piccola regola implicita che vi consentirà di non rimpiangere mai la vostra scelta: per stabilire a monte il numero di BTU necessari a refrigerare la vostra camera, calcolate la superficie della stanza espressa in mq, moltiplicatela per la costante 340 (numero di BTU necessari per refrigerare ogni singolo metro quadro) ed il gioco è fatto!

Ora che avete un’idea di massima di come utilizzare questa unità di misura, abbiate ancora un po’ di pazienza e scoprite cos’altro valutare prima di acquistare il nuovo condizionatore. Cominciate dalla superficie dell’appartamento: se avete intenzione di refrigerare tutta la casa e non solo una stanza, con il calcolo che avete appreso sopra potrete sapere con esattezza quanti climatizzatori acquistare o, volendo installarne uno per ciascun ambiente, potrete ripetere il calcolo per ognuno di essi.

Importanti sono anche le caratteristiche specifiche dell’appartamento: se la vostra casa è esposta in maniera tale da essere sempre baciata dal sole, per così dire, può aver bisogno di un calcolo stimato per eccesso dei BTU del climatizzatore: le pareti infatti sembrano emanare continuamente calore e dalle finestre si irradia prepotente la luce che riscalda tutto quello che c’è dentro la stanza, voi compresi. Di contro è vero anche che un’abitazione non esposta al sole e con tende scure verrà riscaldata un po’ meno e quindi i BTU calcolati secondo la formula sopra esposta potrebbero anche essere eccessivi.

Stesso discorso vale per un appartamento isolato termicamente. Di maggiori BTU hanno poi bisogno gli stabili che si contraddistinguono per l’altezza delle pareti e lo scarso spessore dei soffitti.

Vanno infine valutati parametri relativi quali il numero di persone presenti in casa e le relative abitudini: il condizionatore resterà acceso tutto il giorno? A casa non c’è nessuno fino a tarda sera? Fatto ciò, godetevi il fresco!

Questo sito utilizza cookie tecnici per migliorare la tua navigazione. Clicca su Maggiori informazioni se vuoi saperne di più e su Accetto per dare il tuo consenso. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi