Habitage

il blog dedicato alla casa

By

Camini e focolari da esterno

Camini e focolari da esterno, spesso dal design moderno e innovativo, sono complementi d’arredo che rendono più piacevole e accogliente lo spazio outdoor.

Laddove lo spazio è abbastanza ampio, in un giardino o in una terrazza, l’installazione di un camino coniuga funzionalità e design.

A cosa serve un camino da esterno?

Lo abbiamo chiesto a Bluefires, che offre sul suo sito un’ampia selezione di camini da esterno dalle linee attuali e interessanti. Innanzitutto avere la possibilità di accendere un fuoco in totale sicurezza nelle rilassanti serate estive all’aria aperta è davvero utile. Cenare in giardino, ospitando gli amici, è quanto mai divertente, specie quando arriva la brezza fresca dopo una giornata torrida. Cucinare in un forno all’aperto permette di preparare vari tipi di cibi, dalla pizza alla carne, dalla grigliata di verdure al pesce.

La seconda caratteristica attribuibile al camino da esterno è quella prettamente estetica: avere un bel camino rende ancora più completo e armonioso lo spazio verde che circonda la casa. I progettisti e gli interior designer lo scelgono sempre più spesso come elemento di arredo essenziale in uno spazio verde, perché è in grado aggiungere quel tocco di charme. In commercio si trovano diversi tipi di camini da esterno.

Tipologie di camini da esterno

Tra i modelli di camino da esterno più diffusi ci sono quelli in muratura. Si trovano in commercio già pronti per essere installati oppure si può decidere di farselo costruire su misura. Ovviamente questa soluzione comporta tempi maggiori ed il lavoro deve essere eseguito da personale qualificato, pena il cattivo funzionamento del focolare.

Gli artigiani che si occupano della costruzione del camino in muratura possono realizzare, su richiesta del committente, anche una copertura più ampia che inglobi il focolare. In questo modo in giardino si potrà mangiare e cucinare al riparo dagli agenti atmosferici e l’angolo all’aperto si potrà sfruttare molto di più nell’arco dell’anno.

Il camino da esterno viene costruito con mattoni refrattari, materiale capace di mantenere all’interno un’altissima temperatura. Le pareti devono essere in grado di conservare bene il calore nell’involucro e soprattutto sopportare una resistenza di 1300°.

Come alimentare un camino?

I camini da giardino possono avere il focolare a parete o quello centrale ed essere alimentati a carbonella, a legna o a bioetanolo. Quest’ultimo è un combustibile di origine vegetale sempre più utilizzato per il suo basso impatto ambientale. All’esterno si possono installare anche caminetti bifacciali, utili per creare un’atmosfera unica e riscaldarsi durante le serate estive all’aperto.

Qual è la struttura di un camino da esterno?

La struttura di un camino da esterno consiste in una cappa o in una cupola all’interno della quale si possono cuocere gli alimenti. Alcuni modelli sono dotati di un contenitore, sistemato sotto la base, in cui cade la cenere. Si tratta di un optional aggiuntivo molto utile che al termine della cottura dei cibi viene rimosso e svuotato della cenere.

Ci sono normative per installare un camino da esterno?

La costruzione di un camino da esterno deve rispettare le normative vigenti. In particolare bisogna fare attenzione al luogo adibito per il posizionamento. Non deve essere collocato vicino alle case confinanti e nemmeno in prossimità di alberi e piante.

Come si può immaginare, i fumi emessi dall’accensione del camino potrebbero dare fastidio ad altre persone o diventare pericolosi per l’ambiente. Per posizionare un camino in un giardino condominiale occorre constatare se il regolamento interno include la possibilità dell’installazione della struttura.

Quanto costa un camino da esterno?

Per quanto riguarda prezzi e modelli, la scelta è davvero ampia, tanti i camini diversi per dimensioni, colori, materiali. Saranno le esigenze e i gusti del consumatore a decretare quale sia il complemento più adatto al proprio angolo verde.

I prezzi variano in base al tipo di elemento che si intende sistemare outdoor. Si parte da una cifra appena superiore ai 50 euro per l’acquisto di un braciere circolare, per arrivare agli oltre 200 euro di un caminetto da esterno in acciaio con contenitore per la legna. In vendita anche braciere a cesto rettangolare, braciere in bronzo o si può scegliere il camino da esterno a piramide in metallo per circa 100 euro. Per chi desidera spendere ancora meno, o preferisce fare un semplice barbecue nel suo spazio verde, la scelta può ricadere su un modello trasportabile.

Visto che la tecnologia avanza in continuazione e ci sorprende sempre, in commercio si può trovare anche il camino per esterno senza canna fumaria. Agli scettici possiamo dire che sta avendo un inaspettato successo. Si tratta di una soluzione di arredo per l’esterno sempre più gettonata, in particolare per gli allestimenti di terrazze e giardini.

Questo sito utilizza cookie tecnici per migliorare la tua navigazione. Clicca su Maggiori informazioni se vuoi saperne di più e su Accetto per dare il tuo consenso. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi