Habitage

il blog dedicato alla casa

By

Casa domotica fai da te

Se siete degli appassionati di domotica, ma il vostro portafogli non vi consente di rivolgervi a dei tecnici specializzati, non preoccupatevi; potrete lo stesso realizzare i vostri progetti!

Il compromesso si chiama Home automation (meglio nota nel nostro paese come “Domotica fai da te“) e vi permette di intervenire sulla vostra abitazione senza ricorrere ad interventi eccessivamente invasivi  e, soprattutto, riducendo notevolmente le spese da mettere in conto. Una soluzione più che accettabile insomma!

Home automation: cos’è e come  funziona?

Grazie all’avvento della domotica fai da te è possibile improntare la costruzione o il restauro della propria casa a valori quali l’intelligenza, la praticità ed il rispetto dell’ambiente.

Molte sono le funzioni gestibili tramite app (avete dimenticato di spegnere le luci o gli elettrodomestici? Gli sprechi sono ormai un ricordo!) anche a distanza da casa. Telecamere, prese ed interruttori intelligenti, dispositivi elettronici che comunicano tra loro scambiando informazioni di qualsiasi genere, ecc.; ecco cosa consente di realizzare la domotica fai da te! Come ci riesce?No, la stregoneria non è un’opzione.

L’Home automation funziona essenzialmente grazie ad un sistema di apparecchiature elettroniche collegate ad un semplice e quasi banale router wi-fi. Tali dispositivi si interfacciano in rete combinandosi tra l’altro alla linea telefonica e ai circuiti di videosorveglianza. Questa connessione consente all’utente di controllare a distanza tutto quello che avviene in casa. Programmare i riscaldamenti perché si accendano sempre ad una data ora per ritirarsi in un ambiente già accogliente, accendere lo scaldabagno poco prima di varcare la soglia della porta di casa,  muovere le telecamere per osservare da remoto cosa succede nelle stanze dell’appartamento ordinando magari di cambiare l’inquadratura e così via, non è mai stato così semplice!

E l’ecologia? E l’attenzione per l’ambiente? Ed il risparmio sulle bollette? Poter disattivare da remoto un apparecchio che consuma molta energia elettrica (ad esempio il climatizzatore dimenticato acceso)o programmare la lavatrice perché si attivi durante le ore serali (anche quando non si è in casa) oppure ancora perché parta nella primissima mattinata in modo che per questo non dobbiate alzarvi dal letto, significa rispettare l’ambiente, sé stessi ed il proprio portafogli… Inoltre l’utente può organizzare i suoi dispositivi affinché, tramite notifiche, si possa avere un ulteriore controllo dell’abitazione… ecco come trasformare un semplice appartamento in una casa avveniristica!

La domotica fai da te: in Italia bisognerà attendere

La domotica fai da te esiste e funziona ma, purtroppo, è una realtà che riguarda soprattutto i paesi esteri. In Italia infatti essa è più difficile da realizzare: permessi, certificati e burocrazia in genere rendono l’installazione di questi apparecchi un po’ più complessa.

Prima di poter pensare a queste soluzioni, ad esempio, è necessario assicurarsi che l’impianto elettrico di casa sia a norma: diciamoci la verità, quante sono le abitazioni in cui quest’ultimo è stato realizzato nel pieno rispetto delle regole? In quanti vivono in una casa ormai costruita parecchi anni addietro e non sono mai stati nemmeno sfiorati dall’idea di ammodernare l’impianto elettrico? E’ questo lo scoglio principale da dover superare, impedimento che fa la differenza tra un vero e proprio impianto domotico e un più banale sistema di automazione circoscritto a pochissime funzioni…

Questo sito utilizza cookie tecnici per migliorare la tua navigazione. Clicca su Maggiori informazioni se vuoi saperne di più e su Accetto per dare il tuo consenso. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi