Habitage

il blog dedicato alla casa

By

Stili di arredamento per la casa: come scegliere il design perfetto

Andiamo incontro all’estate ed è tempo di rinnovare la propria casa, acquistando nuovi complementi di arredo, se quelli già presenti sono datati e rovinati.

I diversi stili di arredamento presenti in commercio sono caratterizzati da elementi unici ed innovativi, talvolta anche complicati da comprendere se non si hanno le idee chiare, rischiando di rovinare un momento della vita che dovrebbe essere entusiasmante e divertente.

Sono tante le persone che girano su Instagram o Pinterest e restano ammaliati dalle fotografie di salotti di lusso o semplicemente arredati con stile, le persone che sfogliano riviste di design per prendere spunti e sognare ambienti più caldi e accoglienti. Tuttavia, quando arriva l’ora di arredare la propria casa, si tende a scegliere delle soluzioni di arredamento più semplici ed economiche, senza effettuare una ricerca approfondita. Sono, infatti, numerosi gli showroom che offrono qualsiasi tipologia di arredamento a prezzi vantaggiosi, come romaarredamenti.it ad esempio.

L’Interior design è un processo di progettazione che si fonde con l’arte ed è per questo che esistono figure professionali dedicate esclusivamente alla progettazione del design delle case. In questo articolo non possiamo offrire una lezione di design, ma possiamo consigliarvi gli stili di arredamento più belli e affascinanti da optare per la propria casa.

Stili di arredamento per la tua casa

Gli esperti del settore conoscono tutti i migliori stili di arredamento che permettono di cambiare totalmente l’atmosfera di un appartamento e consentono di ridisegnare gli spazi interni della propria casa. Secondo gli esperti del settore, sono 6 gli stili di arredamento che sapranno conquistare il vostro cuore grazie ai dettagli ricercati, alla sperimentazione, ai materiali ecosostenibili e ai dettagli che fanno la differenza:

  1. Stile scandinavo

Lo stile scandinavo unisce la semplicità e il calore, è uno stile di arredamento che permette di vivere in intimità ed offre una maggiore sensazione di familiarità. Si tratta di un arredo dal cuore hygge che esprime calore e purezza tramite tonalità chiare e armoniose che si fondono perfettamente tra di loro.
L’arredamento è caratterizzato principalmente dal legno naturale, dalla purezza delle forme e dalla luminosità. Questo tipo di arredamento è perfetto per gli ambienti dove sono presenti tante finestre.

  1. Stile industrial

Lo stile di arredamento più apprezzato dai giovani, ideale per loft ed ambienti open space, l’industrial è caratterizzato da superfici con finiture cromatiche e ruvide. Le pareti sono grezzi ed i materiali non lavorati, che mostrano la loro essenza più profonda, come l’acciaio e i mattoni a vista. Si affiancano le immancabili lampade a soffitto e il tavolo di legno, un must have che caratterizza questo stile. Tutti gli elementi vengono lasciati a vista e le tonalità di colore che prevalgono sono il metallo, color legno, mattone e ruggine.

  1. Stile shabby chic

Uno stile di arredamento raffinato ed elegante, caratterizzato da colori neutri come l’avorio, il grigio chiaro, il bianco e il beige. Non possono mancare i colori pastello che contraddistinguono lo shabby chic da qualsiasi altro stile. Si tratta di un arredamento romantico, perfetto da inserire negli appartamenti vintage così da conferirgli quell’aria vissuta, tipica di questo stile.

  1. Stile boho chic

Lo stile di arredamento boho chic prende ispirazione dal bohemienne, unisce diversi design che richiamano il movimento hippy e il minimalismo nordico. È una scelta perfetta per chi è eccentrico e ama i colori. Questo stile si caratterizza, appunto, dai colori caldi e le finiture ricercate, dagli oggetti decorativi, tessuti particolari e dagli immancabili pattern che richiamano l’India e il Marocco.

  1. Stile etnico

Lo stile etnico è perfetto per chi ama viaggiare e cerca continuamente pezzi di artigianato locale da avere in casa, provenienti dai luoghi visitati o da terre lontane ed esotiche. Questo stile è caratterizzato da pattern ispirati alla flora e alla fauna, dal legno antico e metalli traforati. Rende gli ambienti selvaggi ma al tempo stesso caldi e accoglienti. I colori protagonisti sono il rosso scuro, l’ocra, il marrone e tutte le tonalità della terra.

  1. Stile minimalista

Lo stile minimal è senza dubbio un must have sempre presente nelle tendenze di arredamento. Uno stile che va contro il superfluo e gli sprechi, che predilige l’essenziale e le linee pulite per trasmettere eleganza e praticità. Caratterizzato da colori tradizionali come il total white o il bianco e nero, non accetta fantasie ed eccessi di colore.  L’arte presente in questo stile di arredamento è l’arte moderna, dove vige la regola del “less is more”.

  1. Stile contemporaneo

Simile allo stile minimal, con linee essenziali e pulite, lo stile contemporaneo è in continua evoluzione e molto attento alle tendenze. Unisce la tecnologia con il design, predilige il vetro e il cristallo che offrono più calore e raffinatezza agli ambienti.

  1. Stile classico moderno

Un evergreen nel settore dell’arredamento, un classico intramontabile le cui caratteristiche sono molto semplici: materiali brillanti e lucidi, colori a tinta unita neutri o scuri. Uno stile che unisce il design rivoluzionario del ‘900 e, al tempo stesso, accoglie le innovazioni dello stile contemporaneo mediante soluzioni salvaspazio ed estremamente funzionali.