Habitage

il blog dedicato alla casa

By

Come arredare l’ingresso di casa e renderlo accogliente

L’arredamento di una casa rispecchia lo stile preferito da chi la vive, ogni stanza deve contenere dettagli di qualità e allo stesso tempo offrire la massima funzionalità: questo per far sentire davvero la propria casa la migliore del mondo.

Generalmente si pensa ad arredare ogni stanza con dei particolari mentre l’ingresso è un po’ trascurato, perché è considerato un luogo dove non si staziona abbastanza, essendo appunto un luogo di passaggio.

In realtà l’ingresso è la prima stanza che viene vista dopo aver superato la porta di ingresso ed è quella che offre la prima impressione di un ambiente. Per questo motivo l’attenzione da porre nell’arredare questo spazione deve essere grande, sia in termini di eleganza che di comfort.

Ingresso

Come rendere un ingresso accogliente

All’ingresso vanno sistemati accessori di pregio e raffinati senza dimenticare complementi d’arredo funzionali che risultano molto utili appena si entra in casa: posti dove riporre vestiario, borse, scarpe e appoggiare chiavi e acquisti vari.

Un ingresso ampio consente di arredarlo con mobili adatti ad assolvere funzionalità e design come una cassapanca, appendiabiti, un tavolo consolle con specchiera, portaombrelli coordinati nello stile che appartiene a tutta la casa. Se invece l’ingresso è piccolo si possono utilizzare soluzioni verticali quali mensole, cassettiere o ganci appendiabiti da parete.

Specchi e luci

All’ingresso non possono mancare uno specchio e dei punti luce. Lo specchio può essere intero così da permettere di dare un’ultima occhiata completa prima di uscire. Va bene anche uno specchio posizionato sopra un mobile da ingresso. La sua presenza regalerà un’impressione di maggiore grandezza ad un ambiente piccolo.

Sul mobile si possono posizionare delle lampade da tavolo oppure si può optare per delle piantane, perfette per armonizzare l’ambiente e creare un gioco di luci con lo specchio.

Arredare con stile

L’arredamento delle varie stanze di una casa avrà certamente un filo conduttore che le accomuna e così sarà anche per l’ingresso.

In un ambiente moderno i materiali che compongono l’arredamento saranno di metallo, cristallo e legno lucido. Dalla consolle all’appendiabiti, dallo specchio al portaombrelli si gioca su linee definite e lineari. Volendo optare per soluzioni uniche, consiglio di prendere spunto dai complementi di design presenti a questa pagina su Designathome, che offre spunti anche per altri ambienti della casa.

Stile classico

Se la casa è in stile classico gli arredi saranno in legno pregiato, noce o ciliegio, con intarsi e decori. Lo specchio è classico, in color oro o bronzo, l’appendiabiti in ferro battuto o anch’esso in legno e non può mancare un tappeto dai toni scuri ravvivati da una lampada classica.

Stile vintage

Chi ama il vintage può arredare la prima stanza della casa come tutte le altre facendo attenzione a scegliere il periodo che vuole riproporre: il vintage infatti si riferisce agli anni ’50, ’60 e ’70 del secolo scorso ed ognuno di questi decenni si caratterizza con pezzi di arredamento ben definiti.

Stile country

Infine una casa in stile country, che ricorda la campagna e il vivere green, esige materiali come il legno, il ferro battuto e tante stoffe. Nell’ingresso è perfetto un piccolo divano in legno con tessuti colorati, uno sgabello e un piccolo tavolino oltre a specchio e attaccapanni.

Conclusioni

A definire lo stile scelto e a seconda dello spazio a disposizione possiamo mettere quadri e orologi.