Habitage

il blog dedicato alla casa

By

Finestre, quale tipo scegliere?

Molte volte per aprire una finestra sul mondo, in senso letterale, è necessario che questa sia realizzata tenendo conto degli spazi più o meno angusti di una casa.

Lucernai, vasistas, portefinestre, battenti, scorrevoli e quant’altro esistono non soltanto per soddisfare anche gli incontentabili, ma anche e soprattutto perché ognuna di esse è stata appositamente pensata per risolvere piccoli e grandi problemi logistici.

Finestre: tutte le soluzioni per affacciarsi sul mondo

I meno esperti del settore forse nemmeno immaginano la gran varietà di soluzioni per finestre che, al giorno d’oggi, è possibile reperire sul mercato. Come accennato poco prima, tale creatività nasce da esigenze essenzialmente pratiche, a cui si associa anche una componente estetica.

Se siete in procinto di rifinire la vostra nuova casa o se volete ammodernare l’appartamento in cui abitate da una vita, magari qualche delucidazione in merito può farvi comodo. Ecco quindi tutti i dettagli e le caratteristiche delle aperture che, quasi a sorpresa, contraddistinguono una finestra:

  • scorrevole: una finestra scorrevole, disponibile anche nella versione portafinestra, è una vera e propria manna dal cielo per chi ha poco spazio in casa. Non dovendo considerare la superficie occupata dall’apertura delle ante infatti questa non ruba una porzione di parete all’arredamento, consente di far entrare tantissima luce e, perché no, dà un tocco di originalità alla casa. In genere, dato che si possono realizzare anche delle superfici molto ampie, questo particolare tipo di finestra viene montato su binari a pavimento e viene consigliata anche a chi vuole dare risalto a panorami mozzafiato (immaginate una casa sul mare e, tirate le tende, di potervi sedere sul divano del salotto vedendo il tramonto sull’acqua ed i gabbiani che volano alla ricerca di qualche pesce da mangiare). Le finestre scorrevoli su binario a pavimento, dette anche alzanti o alza e scorri, possono essere corredate da dispositivi che controllano la velocità di apertura e chiusura (non si sa mai cosa può accadere…). La parte inferiore della finestra, quella parte del binario che i tecnici chiamano traversa del serramento, è costruita in maniera tale da prevenire eventuali infiltrazioni d’acqua e per garantire un adeguato isolamento termico. Un particolare tipo di scorrevole, quello a libro, è sempre più presente nella costruzione di nuove case nonché nelle verande e nei cosiddetti giardini d’inverno
  • vasistas: la vasistas è una soluzione geniale che consente, ancora una volta, di salvare gli spazi (ciò perché la finestra si apre nel senso della lunghezza descrivendo dal davanzale un’ideale retta che procede in maniera obliqua allargandosi verso la parte sommitale). Questo genere di apertura è anche utilizzato nei lucernai delle baite o delle mansarde ed in genere garantisce un discreto isolamento acustico
  • battente: è la più classica delle aperture, quella che tutti istintivamente propongono quando si disegna una casa. Esse offrono luce, isolamento e sicurezza, ma sono soggette ai capricci atmosferici
  • apertura mista: le cosiddette anta-ribalta uniscono i vantaggi della vasistas alla linea classica del battente. Tali finestre consentono di aerare il locale anche se fuori piove o c’è maltempo. A volte questo particolare tipo di apertura può essere realizzato anche in modalità scorrevole, risparmiando quindi una discreta quantità di spazio

E tu, hai scelto la finestra che fa per te?

Questo sito utilizza cookie tecnici per migliorare la tua navigazione. Clicca su Maggiori informazioni se vuoi saperne di più e su Accetto per dare il tuo consenso. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi