Sturare il wc: alcuni rimedi


Stantuffo WC

“Perfetto, il WC si è intasato: devo chiamare subito un idraulico!” Quante volte nella vita vi è capitata una situazione del genere? Chissà quanto denaro avreste potuto risparmiare se solo foste stati a conoscenza di alcuni trucchetti utili a liberare il WC intasato in modo semplice, veloce e soprattutto economico!

I trucchi del mestiere

Curiosi di conoscere i trucchi del mestiere in materia di WC intasato? Bene, lezione numero 1: non mancate mai di senso pratico. Prima di iniziare qualsiasi operazione tappezzate il pavimento del vostro bagno di carta assorbente o, in alternativa, di carta da buttare (vanno bene anche i fogli di giornale). Perché? Semplicemente perché disgorgare il water potrebbe voler dire essere costretti a vedere qualcosa di non proprio piacevole sparso sui pavimenti del bagno…

In secondo luogo munitevi di guanti in lattice ed indossate dei vestiti facilmente lavabili (preferibilmente fuori dalla lavatrice). Ok, pronti? Ecco i trucchi del mestiere:

  • bicarbonato: questo elemento, spesso prezioso aiuto per l’indigestione e per un gran numero di faccende domestiche, vi consentirà anche di disgorgare il WC. Potrete utilizzare questo approccio soltanto se avete qualche ora a disposizione: esso infatti ha dei tempi tecnici di funzionamento abbastanza lunghi. Durante il trattamento poi dovrete essere certi che a nessuno, nonostante l’intasamento, venga in mente di usare il water. Unite il bicarbonato a due bicchieri di aceto rigorosamente bianco e versate l’intruglio così ottenuto nello scarico. Fatto ciò, irrorate l’interno del WC con abbondante acqua calda. Come per magia, dopo qualche ora, l’intasamento sarà soltanto un ricordo!
  • serpente idraulico: se vi sentite in vena di emulare i professionisti, usate quello che probabilmente adopererebbe il vostro tecnico di fiducia: un serpente idraulico. Questo attrezzo, da tenere sempre in casa se il vostro è un problema ricorrente, va inserito nello scarico sin quando non si incontra una certa resistenza (si tratta proprio dell’ostruzione che dovrete sciogliere). A questo punto non vi resta che colpire ripetutamente questa zona con la punta del serpente idraulico. Quando incontrerete meno resistenza tirate l’acqua e lo sporco andrà via
  • sturalavandini: questo è un metodo per stomaci forti. Indossati i guanti (ed in certi casi lo scafandro), sbloccate con le mani l’ostruzione. Poi bagnate lo sturalavandini con dell’acqua sufficientemente calda, posizionate e tirate con vigore… buona fortuna!
  • gancio: per questo approccio va bene qualsiasi tipo di gancio, compreso quello fissato alla sommità delle grucce da tintoria. Rivestite questa parte di appendino con un po’ di stoffa e immergetela alla ricerca del blocco. Esercitata la giusta pressione, sciogliete un po’ il grumo di sporcizia e tirate infine lo sciacquone
  • aspiratutto: sì, l’idea di usarlo poi per pulire il divano non è proprio allettante, quindi provvedete, alla fine dell’operazione, a detergere con cura l’aspiratutto. Azionate la funzione per l’aspirazione dei liquidi, tolta l’acqua dal WC, appallottolate una pezzuola sul tubo e procedete stavolta lasciando che l’aspirapolvere risucchi il tappo di sporcizia…

Scelto il vostro metodo preferito? Per la prossima volta però state attenti a cosa (ed in che quantità) buttate nel water e, preventivamente, fate dei trattamenti anti-ingorgo. Ne trarrete sicuro giovamento…