Come proteggere una casa dai ladri


Ladro

Almeno una volta nella vita tutti ci siamo chiesti quali possano essere le soluzioni e le misure preventive più efficaci per proteggere la nostra casa dai ladri.

Fermo restando che non esiste un metodo sicuro al 100% è comunque importante far perdere al ladro quanto più tempo possibile. In questo modo aumenteranno i rischi di essere scoperto e potrebbe anche desistere dal suo intento. Vediamo quindi quali sono gli accorgimenti e gli strumenti che ognuno può mettere in campo.

L’inventario

Prima ancora di pensare alle misure antieffrazione da adottare in casa per renderla più sicura, sarebbe meglio preparare una lista dei valori e dei preziosi (magari allegando delle fotografie) presenti in casa. Qualora dovessimo subire un furto potremmo consegnarla alla Polizia aiutandola nel suo lavoro.

Tra l’altro questa misura preventiva tornerebbe utile anche nel caso in cui gli oggetti rubati (opere d’arte, gioielli di un certo valore, pezzi di antiquariato e via discorrendo) fossero assicurati. In questo modo sarà più facile infatti ottenere il rimborso pattuito a seguito della sottoscrizione di polizze.

Precauzioni quando si è fuori casa

Quando siamo lontani da casa, non importa se per qualche ora o per intere giornate, è bene dar l’impressione che qualcuno sia comunque presente tra le mura domestiche. Molti ladri infatti non pianificano il colpo, ma si introducono in una residenza semplicemente perché sicuri che al momento dell’effrazione sia del tutto vuota.

Proprio basandosi su questo principio, i topi d’appartamento mettono a segno in Italia poco meno di 700 furti al giorno. Tale tecnica ha fatto sì che il quantitativo di misfatti nel nostro Paese subisse negli ultimi anni una vera e propria impennata attestandosi su una percentuale pari a circa il 127% in più rispetto ad un decennio addietro (dati Censis). Quindi non fate accumulare la posta, non spegnete tutte le luci e non fidatevi del silenzio assoluto. Meglio lasciare accesa un radio o una TV proprio dietro la porta di casa.

Un ulteriore suggerimento è quello di avvalersi di un timer o di un sistema domotico per accendere e spegnere le luci all’interno dell’appartamento nonostante la lontananza dallo stesso. In questo modo l’idea che in casa ci sia qualcuno diventa più credibile.

Attenzione ai punti d’accesso

Sono tanti i punti d’accesso presenti normalmente in una casa: porte, finestre, lucernai e così via. Uno dei metodi più efficaci per dare del filo da torcere ai malviventi è quello di renderli sicuri o quanto meno difficilmente violabili.

Porta d’ingresso

La porta d’ingresso deve sempre essere munita di spioncino, blindata e dotata di una serratura difficile da scassinare. A volte i ladri preferiscono non sfidare una porta blindata e preferiscono penetrare da un muro laterale. Per questo motivo www.puntosicurezzacasa.it, azienda che realizza soluzioni su misura per una casa sicura, suggerisce l’utilizzo di intere pareti antieffrazione. Queste sono composte da porte sicure di grandi dimensioni e vetrate o pannelli blindati, in grado di rendere la vostra casa un ambiente confortevole e protetto.

Videocitofono

Non guasta inoltre la presenza di un videocitofono: in quanti aprono spontaneamente la porta ai loro rapinatori semplicemente pensando che si possa trattare di altre persone? Approfondisci l’argomento se vuoi saperne di più su come scegliere un videocitofono senza fili.

Garage

Attenzione anche ai garage, soprattutto quando questi offrono la possibilità di un accesso diretto a casa. Non rendere sicuro il suddetto accesso, nella migliore delle ipotesi, si tradurrebbe nel furto dell’auto, nella peggiore in un taccheggio in piena regola.

Porte e finestre

Inutile dire che anche porte e finestre andrebbero rese più sicure. Scegliamo sempre dei prodotti di qualità che possano garantirci un buon isolamento termico e costituire un deterrente per i ladri. Sì quindi ad articoli dotati di serrature difficili da scassinare, no invece all’abitudine di lasciare le finestre aperte quando si è lontani da casa.

Illuminazione

Inoltre, per quanto riguarda i principali punti di accesso, è bene illuminarli sempre a dovere. Quale ladro forzerebbe una porta con il rischio di esser visto da tutti? Allo scopo si rivelano particolarmente utili le luci con rilevatore di movimento.

Sistema antifurto

Non possiamo escludere dal novero degli espedienti utili a proteggere la casa da furti ed incursioni indesiderate il suggerimento di acquistare un sistema di videosorveglianza. Si sconsiglia infatti, soprattutto se si vive in zone a rischio o se la propria casa dà un po’ troppo nell’occhio, di ometterlo dall’appartamento. Un buon sistema di videosorveglianza disturberà alquanto il “lavoro” del ladro.

Il ladro deve muoversi in maniera veloce, nell’ombra e nel silenzio più assoluto. Un sistema antifurto eserciterà sul ladro una notevole pressione psicologica, soprattutto se risulta particolarmente complicato da disattivare.

Alcuni malfattori, soprattutto quando l’impianto di videosorveglianza è eccessivamente semplice da staccare o da manomettere, si introducono comunque in casa, consapevoli di poter mettere a tacere la sirena in tempi molto brevi e di non destare quindi l’attenzione di eventuali vicini di casa o delle forze dell’ordine. Meglio optare allora non soltanto per sistemi complicati da disattivare, ma anche per prodotti innovativi le cui tecniche di disinnesco siano ancora sconosciute ai più.

Questo sito utilizza cookie tecnici per migliorare la tua navigazione. Clicca su Maggiori informazioni se vuoi saperne di più e su Accetto per dare il tuo consenso. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi