Habitage

il blog dedicato alla casa

By

Come arredare l’ingresso di casa

L’arredamento di una casa rispecchia lo stile preferito da chi la vive, ogni stanza deve contenere dettagli di qualità e allo stesso tempo offrire la massima funzionalità: questo per far sentire davvero la propria casa la migliore del mondo.

Generalmente si pensa ad arredare con particolari ogni locale ma spesso si tende a curare meno l’aspetto di un luogo fondamentale, l’ingresso. In realtà è una volta superata la soglia che si ha la prima impressione di un ambiente, grande quindi deve essere l’attenzione da porre qui, sia in termini di eleganza che di comfort.

Ingresso

Accoglienza e praticità

Questi sono i due aspetti dai quali partire, perché se è vero che in un ingresso vanno sistemati accessori di pregio e raffinati è anche il caso di trovare appena entrati in casa tutti i comfort che tutti noi amiamo avere subito a disposizione: riporre vestiario, borse, togliere le scarpe o appoggiare chiavi e acquisti vari.

L’ampiezza dell’ingresso aiuta ad arredarlo. Se le dimensioni lo consentono sarà naturale inserire mobili adatti ad assolvere funzionalità e design ovvero contenitori come una cassapanca, appendiabiti, un tavolo consolle con specchiera, portaombrelli coordinati nello stile che appartiene a tutta la casa. Se invece lo spazio a disposizione è esiguo si possono utilizzare soluzioni verticali quali mensole, cassettiere o ganci appendiabiti da parete.

Specchi e luci

Qualunque siano le dimensioni dell’ingresso non possono mancare uno specchio e punti luce che arredano e rendono accogliente il primo ambiente della casa. In mancanza di luce naturale le lampade, da tavolo o piantane, sono perfette per armonizzare il locale così come lo specchio: può essere anch’esso posizionato a terra, molto utile per un’ultima occhiata prima di uscire oppure a mezza altezza, sopra un mobile da ingresso. La sua funzione inoltre sarà quella, insieme al gioco di luci, di regalare un’impressione di maggiore grandezza ad un ambiente piccolo.

Arredare in stile

L’arredamento delle varie stanze di una casa avrà certamente un filo conduttore che le accomuna e così sarà anche per l’ingresso.

In un ambiente moderno i materiali che compongono l’arredamento saranno di metallo, cristallo e legno lucido. Dalla consolle all’appendiabiti, dallo specchio al portaombrelli si gioca su linee definite e lineari. Se la casa è in stile classico gli arredi saranno in legno pregiato, noce o ciliegio, con intarsi e decori. Lo specchio è classico, in color oro o bronzo, l’appendiabiti in ferro battuto o anch’esso in legno e non può mancare un tappeto dai toni scuri ravvivati da una lampada classica. Chi ama il vintage può arredare la prima stanza della casa come tutte le altre facendo attenzione a scegliere il periodo che vuole riproporre: il vintage infatti si riferisce agli anni ’50, ’60 e ’70 del secolo scorso ed ognuno di questi decenni si caratterizza con pezzi di arredamento ben definiti. Infine una casa in stile country, che ricorda la campagna e il vivere green, esige materiali come il legno, il ferro battuto e tante stoffe. Nell’ingresso è perfetto un piccolo divano in legno con tessuti colorati, uno sgabello e un piccolo tavolino oltre a specchio e attaccapanni.

Ultimo tocco: mettiamo quadri, orologi e oggetti che definiscono lo stile scelto.

Questo sito utilizza cookie tecnici per migliorare la tua navigazione. Clicca su Maggiori informazioni se vuoi saperne di più e su Accetto per dare il tuo consenso. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi